La nostra pittrice vive già da anni nella Foresteria dell’antico monastero “Santa Maria a Ripa” a Montecatini Alto.

“Lore” è un’artista “sui generis”, sia per il percorso formativo, non propriamente artistico, che per l’ingresso nel mondo della pittura del tutto casuale. Ma le cose non nascono mai veramente per caso e la dimensione della poesia, che guida l’artista ad esprimere le proprie emozioni, si apre ad un nuovo modo di trasmetterle grazie alla pittura.

Ci dice Picasso: “Ogni bambino è un artista. Il problema è come rimanere artista una volta cresciuti.” Loretta Roberta Agostini ha custodito la spontaneità della fanciullezza nel dipingere, la sua pittura è ingenua, ma sa trattare tematiche impegnative con sentimento.

Le opere sono declinate con semplicità, spontaneità e sincerità, doti rare in un mondo artificioso come l’attuale. Si potrà dire che è pittura non tecnicamente forbita, ma proprio in questa apparente debolezza sta la forza dell’artista, nel dilagare zampillante di una poesia cromatica pura, autenticamente sentita e riconoscibile nel suo dipanarsi emozionale.

Franco Bulfarini
Critico di PittiriAmo